Dal 30 luglio al 6 settembre, ogni lunedì e giovedì.

Il dipinto naïf di un'infanzia felice.

Brevi ritratti per raccontare gli amici di Via Vincenzo Cuoco, a Termoli.

I testi sono estratti da una raccolta più ampia, in lavorazione.

1.jpeg
1_risalta+1960 quadrata.jpg

INTRODUZIONE

Non so se sono i trent’anni o trovarmi a passare l’estate in provincia di Milano ma tutto d’un tratto colgo la fortuna d’essere cresciuto a Termoli, tra il mare e il cortile sotto casa...

(tempo di lettura 2 min.)
2.jpg

ADAM

A otto anni l’Estate aveva i baffi. Aveva anche labbroni da nero, denti da cavallo, sopracciglia a scopettone e qualche neo sparso sul viso per essere più chic.  

L’estate era Adam...

2fotoweb.jpg
(tempo di lettura 3 min.)
3.jpg

ALESSANDRO

Alessandro è il mio amico del cuore. Ha un po' la faccia da scimmia con le ossa delle sopracciglia molto sporgenti ma è una delle persone più intelligenti che conosca...

3fotoweb.jpg
(tempo di lettura 2 min.)
4.jpg

VINCENZO

A Vincenzo devo tantissimo perché un giorno mentre suonava la batteria mi ha detto “Ma ti rendi conto che l’esistenza è impossibile ma reale?” io me ne rendevo conto ma...

4fotoweb.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
5.jpg

MICHELE

Michele fu il primo a diventare grande, lo so perché lo vidi fumare una sigaretta...

5foto.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
7.jpg

MANDY ROSE

Mandy era bella come una bambola di porcellana ma credo proprio che fosse quella meno fragile fra noi e di porcellana avesse solo le tazzine per il thè...

7fotoweb.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
6.jpg

SILVIA E SERENA

Erano sorelle, e che sorelle! I loro genitori non credevano nelle baby sitter e Silvia e Serena impararono a far tutto da sole a due anni… o forse prima. Erano così sveglie da saper cucinare i pop-corn dolci...

6foto.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
8.jpg

DAVIDE

Davide faceva parte del gruppo dei più piccoli però era l’unico ad avere la fidanzata fin dall’asilo e in camera sua c’erano tutti i disegni di Jessica...

dade 3.jpg
(tempo di lettura 2 min.)
9.jpg

GIANLUCA

Gianluca era il più piccolo di tutti. Più piccolo persino di Davide. Così piccolo che volente o nolente veniva bullizzato...

10fotoweb.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
11.jpg

ROBERTO

Se ora so a memoria il "5 maggio" è solo perché ero a casa di Roberto quando lui doveva impararla e me la ripeté più di cento volte mentre faceva la cacca... 

robi.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
10.jpg

JACOPO

Jacopo, così facile prenderlo in giro e così difficile farne a meno. Lui era permaloso, aveva la testa grande almeno quanto la mia e una mamma iper-protettiva però era un punto di riferimento...

10oto.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)
12.jpg

CONCLUSIONE

Poi arrivava settembre e con lui le prime piogge, il cortile si riempiva di pozzanghere e con le bici ci divertivamo a bagnare le ruote e tracciare scie d’acqua sul pavimento...

fotoinstagr.jpeg
(tempo di lettura 2 min.)